mercoledì 20 Settembre 2017 Convenzioni PA

Manutencoop Facility Management: sottoscritte due nuove convenzioni con Consip S.p.A.

Le Convenzioni, dalla durata biennale, riguardano i due lotti della gara “Mies 2” relativi all’affidamento di un Multiservizio Tecnologico Integrato con fornitura di energia per gli edifici in uso alle Pubbliche Amministrazioni sanitarie.

Manutencoop Facility Management S.p.A. ha sottoscritto in data odierna con Consip S.p.A. le convenzioni per i due lotti della gara “Mies 2” relativi all’affidamento di un Multiservizio Tecnologico Integrato con fornitura di energia per gli edifici in uso alle Pubbliche Amministrazioni sanitarie.
Le Convenzioni hanno una durata biennale mentre i singoli contratti attuativi che potranno essere sottoscritti dagli Enti Pubblici in tale arco temporale potranno avere una durata di 5/7 anni, a discrezione degli Enti, a partire dall’attivazione delle singole forniture, con un massimale complessivo di pertinenza di MFM, per il periodo indicato, pari a 209 milioni di euro.

Una volta che saranno sottoscritti i singoli contratti attuativi, quindi, entrambi i lotti genereranno ricavi per il Gruppo, andando ad aggiungersi al portafoglio totale commesse e riaggiudicazioni (backlog) di MFM.

I due lotti riguardo:
- le Regioni Calabria e Sicilia (Lotto ordinario 12);
- Veneto, Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige e le province lombarde di Bergamo, Brescia, Lecco, Como e Sondrio (Lotto accessorio 14).

Tali sottoscrizioni dimostrano, ancora una volta, la grande capacità competitiva e la dinamicità di MFM e confermano la piena legittimità dell’Azienda di aggiudicarsi gare bandite dalla pubblica amministrazione.

***
This press release includes forward-looking statements within the meaning of the securities laws of certain applicable jurisdictions. These forward-looking statements include, but are not limited to, all statements other than statements of historical facts contained in herein, including, without limitation, those regarding the MFM’s plans, objectives, goals and targets. In certain instances, you can identify forward-looking statements by terminology such as “aim,” “anticipate,” “believe,” “continue,” “could,” “estimate,” “expect,” “forecast,” “guidance,” “intend,” “may,” “plan,” “potential,” “predict,” “projected,” “should,” or “will” or the negative of such terms or other comparable terminology. By their nature, forward-looking statements involve known and unknown risks, uncertainties and other factors because they relate to events and depend on circumstances that may or may not occur in the future. We caution you that forward-looking statements are not guarantees of future performance and are based on numerous assumptions and that actual results may differ materially from (and be more negative than) those made in, or suggested by, the forward-looking statements contained in this press release.

Leggi il comunicato stampa