martedì 15 Dicembre 2009

Assegnato al Presidente di Manutencoop Claudio Levorato il Premio “Cresciuti con Bologna”

Il riconoscimento viene riservato da Legacoop Bologna ai cooperatori che nel corso della loro vita professionale si sono particolarmente distinti per l'attività svolta nell'imprenditoria cooperativa a favore dello sviluppo sociale ed economico del territorio bolognese.

È stato assegnato a Claudio Levorato, presidente di Manutencoop, il premio annuale "Cresciuti con Bologna", istituito nel 2005 da Legacoop Bologna e giunto, pertanto, alla quinta edizione. Il riconoscimento è stato assegnato a conclusione della VII Assemblea dei Presidenti di Legacoop Bologna. La giuria, composta da esponenti del mondo della cooperazione e delle istituzioni, nonché dai vincitori delle passate edizioni del premio, ha così motivato la scelta fatta tra le candidature pervenute dalle cooperative:

"Per aver guidato con intuizione, capacità e robusta cultura imprenditoriale la crescita e lo sviluppo della cooperativa Manutencoop, facendole assumere nell'ultimo decennio il ruolo di leader nazionale nel mercato di riferimento. Claudio Levorato ha saputo con coraggio condurre la crescita economica del Gruppo Manutencoop, in coerenza ai principi cooperativi e alla specificità mutualistica dell'impresa, con una forte attenzione alla valorizzazione del lavoro, all'integrazione sociale e al territorio di radicamento storico. Grazie a Levorato, Manutencoop ha saputo intraprendere un percorso di sviluppo caratterizzato da un significativo tasso di innovazione istituzionale e organizzativa, che potrà fungere da stimolo per tutto il movimento cooperativo."

Istituito nel 2005, in occasione del 60° anniversario di rifondazione di Legacoop Bologna dopo la guerra, il premio Cresciuti con Bologna è un riconoscimento riservato ai cooperatori che nel corso della loro vita professionale si sono particolarmente distinti per l'attività svolta nell'imprenditoria cooperativa a favore dello sviluppo sociale ed economico del territorio bolognese. Lo hanno ricevuto nel tempo a personalità del calibro di Luciano Sita, Massimo Terranova, Massimo Zaccarelli, Fabio Carpanelli, Claudio Massari, Maurizio Cocchi, Pierluigi Stefanini e Luciano Calanchi.