martedì 24 Marzo 2020

Approvato il progetto di Bilancio d’Esercizio e il Bilancio Consolidato al 31 dicembre 2019: ulteriore incremento di ricavi e margini, oltre che del portafoglio ordini

Ricavi pari a 1 miliardo di euro (+6% rispetto al 2019), Ebitda pari a 113,6 milioni di euro (+ 2,5%).

Principali risultati consolidati dell’esercizio 2019
(vs. esercizio 2018 rettificato per gli effetti della variazione di principi contabili)

Ricavi: 1 miliardo di euro (+6,0%, rispetto ai 949,9 milioni di euro al 31 dicembre 2018)
EBITDA Normalized: 113,6 milioni di euro (+2,5%, rispetto ai 110,8 milioni di euro al 31 dicembre 2018)
EBIT Normalized: 73,6 milioni di euro (+4,9%, rispetto ai 70,2 milioni di euro al 31 dicembre 2018)
Utile Netto: 3,4 milioni di euro (rispetto ai 15,8 milioni di euro al 31 dicembre 2018)
Nuove commesse e riaggiudicazioni: 727 milioni di euro (+12,3%, rispetto ai 647 milioni di euro al 31 dicembre 2018)
Portafoglio totale commesse e riaggiudicazioni: 2,8 miliardi di euro (+9,0%, rispetto ai 2,6 miliardi di euro al 31 dicembre 2018).

Il Consiglio di Amministrazione di Rekeep S.p.A. ha esaminato e approvato il progetto di Bilancio d’Esercizio e il Bilancio Consolidato al 31 dicembre 2019, che chiude con un ulteriore incremento di ricavi e marginalità, per il settimo trimestre consecutivo, oltre che delle nuove commesse e riaggiudicazioni e del portafoglio totale.

“L’esercizio 2019 ha confermato ancora una volta l’importante trend di incremento di ricavi e marginalità del nostro Gruppo, grazie alle buone performance registrate in tutti gli ultimi trimestri. Prosegue, inoltre, la crescita sia dei nuovi contratti, sia del portafoglio totale consolidato, un risultato che ci rende ancora più fiduciosi sullo sviluppo di medio-lungo termine del nostro business – ha dichiarato Giuliano Di Bernardo, Presidente e Amministratore Delegato di Rekeep S.p.A. -. Per quanto riguarda la situazione legata alla diffusione su scala globale del Covid-19, il nostro Gruppo rimane pienamente operativo. Il personale dei servizi centrali e di staff lavora da remoto, fatte salve le eccezioni necessarie a garantire la normale operatività della Società. I servizi che svolgiamo in ambito sanitario, sia in Italia che all’estero, pari a circa il 60% delle nostre attività, sono, infatti, assolutamente essenziali per il funzionamento degli ospedali e per assicurare servizi fondamentali a supporto dell’attività sanitaria. Sia Rekeep S.p.A., sia la nostra controllata Servizi Ospedalieri stanno rispondendo alle richieste di potenziamento dei servizi provenienti da cliniche e ospedali. Continuiamo, inoltre, a svolgere regolarmente le attività in diversi settori che garantiscono servizi essenziali come le telecomunicazioni, la GDO o il settore bancario. Al contrario alcune variazioni nei volumi potranno essere registrate a causa della chiusura di scuole, musei, catene di negozi, parte dei trasporti e aziende private. In ragione di tali sospensioni o riduzioni di attività, le società del Gruppo faranno ricorso alle diverse tipologie di ammortizzatori sociali previste dal Governo al fine di garantire la continuità occupazionale ai lavoratori coinvolti ed una contrazione dei costi coerente con la riduzione dei ricavi di periodo”.

Principali Risultati Consolidati al 31 dicembre 2019 del Gruppo Rekeep
Il Gruppo Rekeep al 31 dicembre 2019 ha registrato Ricavi pari a oltre 1 miliardo di euro, in crescita del 6,0% rispetto ai 949,9 milioni di euro dell’esercizio 2018. Tale incremento è stato guidato dal business del facility management, e dal settore laundering, oltre che dalle performance delle controllate del Gruppo.

L’EBITDA  (Margine Operativo Lordo) è pari a 101,5 milioni di euro, in miglioramento del 2,4% rispetto ai 99,2 milioni di euro registrati al 31 dicembre 2019. Al netto dei non-recurring cost e degli start up cost, l’EBITDA Normalized è pari a 113,6 milioni di euro, in miglioramento del 2,5% rispetto ai 110,8 milioni di euro al 31 dicembre 2018.

L’EBIT (Risultato Operativo) è pari a 59,5 milioni di euro, in miglioramento del 3,4% rispetto ai 57,5 milioni di euro conseguiti nell’esercizio precedente. L’EBIT Normalized, al netto dei non-recurring cost e degli start up cost, è pari a 73,6 milioni di euro, in miglioramento del 4,9% rispetto ai 70,2 milioni di euro del 2018.

L’Utile Netto al 31 dicembre 2019 è pari a 3,4 milioni di euro, rispetto ai 15,8 milioni di euro al 31 dicembre 2018. Si ricorda, tuttavia, che a partire dal 1° luglio 2018 è divenuta efficace la fusione di CMF S.p.A. nella propria controllata Rekeep S.p.A. e che pertanto, l’Utile Netto del Gruppo Rekeep dell’esercizio 2019 risulta scarsamente significativo rispetto a quello conseguito al 31 dicembre 2018, poiché quest’ultimo includeva CMF S.p.A. nel perimetro di consolidamento solo per due trimestri.

L’Indebitamento Finanziario Netto al 31 dicembre 2019 è pari a 366,6 milioni di euro, sostanzialmente in linea rispetto ai 347,4 milioni di euro al 31 dicembre 2018. L’Indebitamento Finanziario Netto dell’esercizio 2019 include, tuttavia, la passività finanziaria per leasing operativi a seguito dell’introduzione, dal 1° gennaio 2019, del nuovo principio contabile IFRS16 – Leasing. Al netto di tale rettifica contabile l’Indebitamento Finanziario Netto al 31 dicembre 2019 sarebbe pari 323,7 milioni di euro, rispetto ai 298,8 milioni al 31 dicembre 2018 e sostanzialmente in linea rispetto ai 320,4 milioni di euro al 30 settembre 2019.

Business highlights
Nell’esercizio 2019, il Gruppo Rekeep si è aggiudicato e riaggiudicato mediante nuove gare d’appalto, nuovi contratti per un importo complessivo pluriennale pari a circa 727 milioni di euro, in miglioramento del 12,3% rispetto ai 647 milioni di euro al 31 dicembre 2018.

Il portafoglio totale commesse e riaggiudicazioni del Gruppo Rekeep al 31 dicembre 2019 è pertanto pari a 2,8 miliardi di euro, in deciso incremento (+9%) rispetto ai 2,6 miliardi di euro dell’esercizio 2018.

Comunicato stampa

Condividi