lunedì 29 Febbraio 2016 Eventi

Claudio Levorato si dimette da Presidente del Consiglio di Gestione e Consigliere Delegato di Manutencoop Facility Management S.p.A.

Il Consiglio di Sorveglianza, il Consiglio di Gestione e la Società tutta ringraziano Claudio Levorato per il fondamentale lavoro svolto in questi anni e per l’importantissimo contributo apportato alla crescita ed allo sviluppo del Gruppo Manutencoop. Contestualmente a Levorato hanno rassegnato le dimissioni anche i consiglieri Mauro Masi, Giuliano Di Bernardo e Luca Stanzani.

Manutencoop Facility Management S.p.A. comunica che Claudio Levorato ha rassegnato le proprie dimissioni da Presidente del Consiglio di Gestione e Consigliere Delegato della Società, rimettendo tutte le cariche operative attualmente ricoperte, con l’obiettivo di consentire al Gruppo una effettiva discontinuità nella gestione ed evitare che il procedimento giudiziario che lo vede coinvolto a Brindisi, pur in assenza di alcun pronunciamento, possa influenzare il percorso di crescita di MFM.

Hanno contestualmente rassegnato le proprie dimissioni: Mauro Masi, Vice Presidente del Consiglio di Gestione, e i consiglieri Giuliano Di Bernardo e Luca Stanzani, tutti espressione dell’azionista di maggioranza, Manutencoop Società Cooperativa.

Il Consiglio di Sorveglianza, il Consiglio di Gestione e la Società tutta ringraziano Claudio Levorato per il fondamentale lavoro svolto in questi anni e per l’importantissimo contributo apportato alla crescita ed allo sviluppo del Gruppo Manutencoop. Sotto la guida di Claudio Levorato, il Gruppo è passato da un fatturato che nel 1984 era pari a circa 32 miliardi di lire (circa 16 milioni di euro), a ricavi consolidati nel 2014 pari a circa 1 miliardo di euro, e da poche centinaia di dipendenti ai circa 20.000 attuali, affermandosi come leader in Italia nel settore del Facility Management e player di rilievo europeo.

Il Consiglio di Sorveglianza di Manutencoop Facility Management, riunitosi in data odierna sotto la Presidenza di Fabio Carpanelli, preso atto delle dimissioni di Claudio Levorato, Mauro Masi, Giuliano Di Bernardo e Luca Stanzani da componenti del Consiglio di Gestione, ha avviato, sulla base di quanto previsto statutariamente, le consultazioni tra i soci, con l’obiettivo di arrivare, nel tempo minimo necessario per l’esaurimento delle procedure, alla nomina dei nuovi Consiglieri.

Qui il comunicato stampa diffuso dalla Società.